We're developing our new website and working to bring you important modules' releases.
You could expect longer waiting times for support ticket requests.

Termini del servizio

Entrata in vigore 17 marzo 2015. Ultimo aggiornamento 12 maggio 2016

1. Legge regolatrice del contratto


1.1. Il contratto è soggetto alla legge italiana.

2. Definizioni ed interpretazioni


2.1. Le espressioni sotto indicate, che vengono in forma ricorrente utilizzate nel presente contratto, hanno il seguente significato:
  • Concedente designa il proprietario e produttore del software e in genere Katamaze™;
  • Cliente designa l’utente del software, il titolare della licenza d’uso e in genere colui che usufruisce della prestazione lavorativa;
  • Software designa il programma concesso in uso dal concedente;

3. Consegna e termini per l’adempimento


3.1. Salvo deroga espressa, convenuta per iscritto tra i contraenti, i termini per la consegna previsti nella proposta d'ordine sono indicativi e non hanno carattere tassativo; essi decorrono dalla data del perfezionamento del contratto.

3.2. Nel caso di ritardo nella consegna e prima di chiedere l’eventuale risoluzione del contratto, il cliente dovrà segnalare al concedente, mediante la piattaforma di ticket online o email, l'intenzione di risolvere il contratto stesso, assegnando un termine non inferiore a 30 giorni per la consegna.

3.3. Il concedente si riserva la facoltà di effettuare consegne parziali, in deroga a quanto previsto dall'art. 1181, c.c. In tale caso il pagamento del corrispettivo è dovuto per la parte eseguita. L'eventuale risoluzione del contratto prevista dal comma precedente avrà effetto solo per la parte non eseguita, salvo quanto previsto dall'art. 1464, c.c. per il caso in cui l'acquirente non abbia alcun apprezzabile interesse all'adempimento parziale.

3.4. Se il cliente conclude che la prestazione lavorativa non risponda alle aspettative, può richiedere un rimborso parziale o totale a seconda dello stato di avanzamento dei lavori ma prima che il lavoro sia completato:
  • 100% rimborso quando il lavoro non è ancora iniziato;
  • 50% di rimborso quando il lavoro è iniziato ma completato per il 50% o meno;
  • 25% di rimborso quando il lavoro è iniziato ma completato per il 75% o meno.
In ogni caso al cliente non potrà essere consegnato alcun materiale prodotto.

3.5. La consegna del prodotto oggetto di contratto sarà effettuata mediante trasmissione telematica o presso la sede del concedente.

3.6. Il cliente non ha facoltà di intervenire nel processo di pianificazione in quanto alle attività, i tempi, le modalità e l’organizzazione delle risorse per la consegna del prodotto.

3.7. Per la realizzazione, il concedente può avvalersi, a proprio giudizio e a proprie spese, dell’uso di prodotti o servizi offerti, gratuitamente o meno, da altre parti, considerati utili a migliorare le prestazioni del servizio, nel rispetto delle leggi vigenti.

3.8. Il cliente non può con qualsiasi mezzo cercare di indurre il concedente ad anticipare la consegna del prodotto prima dei tempi preventivati nonché richiedere informazioni ed esigere aggiornamenti circa lo svolgimento dei lavori.

3.9. Il concedente svolge la propria attività secondo modalità, tempi ed orari meglio descritti nel paragrafo 6.3.1 (Soluzione C – Contratto di assistenza). Nel caso in cui il cliente abbia emergenze tali da richiedere lo svolgimento della prestazione lavorativa nei giorni festivi, di sabato e/o fuori orario lavorativo, acconsente ad una maggiorazione fissa dei costi del 50%. Il concedente si riserva la facoltà di negare la prestazione; in tal caso nulla sarà dovuto dal cliente.

3.10. Durante e dopo l’erogazione della prestazione professionale, eventuali modifiche e/o interventi di qualsiasi tipo, siano essi di carattere tecnico, grafico o di consulenza (quali, a titolo indicativo non esaustivo, sostituzione, inserimento, aggiunta, modifica, risoluzione problemi, assistenza, scambio email, colloqui telefonici ecc.), saranno quotati in base ai prezzi in uso dal concedente nel periodo della richiesta.

3.11. Il concedente si riserva il diritto di rinegoziare i termini per la consegna previsti nella proposta d'ordine quali (a titolo esemplificativo, ma non esclusivo) il prezzo ed i tempi di realizzazione qualora, in corso d’opera, emergano differenze significative rispetto alla fase di analisi iniziale. Il cliente sarà comunque informato anticipatamente ed avrà facoltà di recedere dal contratto e richiedere un rimborso secondo le modalità già descritte.

4. Impossibilità dell'adempimento


4.1. Ai sensi dell'art. 1256, co. 1, c.c. l'obbligazione del concedente verrà ad estinguersi quando, per causa non imputabile al medesimo, la prestazione sia divenuta impossibile. Se l’impossibilità è imputabile al cliente, egli è tenuto al risarcimento degli eventuali costi già sostenuti dal concedente e al risarcimento di danni eventuali.

4.2. Nel caso di impossibilità solo temporanea, il concedente è autorizzato a prorogare i termini di consegna per un periodo di tempo pari alla durata dell'impedimento per cause di forza maggiore. Le cause idonee a determinare l’impedimento possono essere individuate in agitazioni sindacali, interruzione del lavoro, ritardi nei trasporti, difficoltà nell'approvvigionamento di materiali, energia e connettività, danneggiamento apparecchiature, avverse condizioni climatiche con caratteri di eccezionalità nonché ogni altra circostanza che renda la prestazione lavorativa particolarmente gravosa.

5. Canone e condizioni di pagamento


5.1. I corrispettivi dovuti dal cliente per la concessione d'uso dei prodotti saranno determinati con riferimento ai prezzi di listino in vigore presso il concedente al momento in cui il contratto è stato perfezionato. Qualora il listino non preveda un prezzo per lo specifico prodotto fornito, il corrispettivo sarà dovuto in base ai prezzi normalmente praticati dal concedente per prodotti simili.

5.2. Tutti gli importi suindicati si intendono al netto dell'Iva da corrispondere in aggiunta ai corrispettivi dovuti.

5.3. Il pagamento delle forniture dovrà essere effettuato, salvo diverso accordo risultante da atto scritto, entro e non oltre dieci giorni dalla data di emissione delle relative fatture.

5.4. Il pagamento verrà effettuato mediante i metodi di pagamento messi a disposizione dal concedente.

5.5. Il pagamento degli importi dovuti non potrà essere sospeso per nessuna ragione, con espressa rinuncia da parte del cliente a qualsiasi eccezione.

5.6. Il ritardato pagamento oltre i 15 giorni dalla scadenza dei termini previsti, comporta l’applicazione di interessi moratori al tasso legale previsto dalla legge in vigore.

5.7. Qualora il cliente non adempia alle obbligazioni di cui ai punti precedenti, il concedente si riserva la facoltà, ai sensi dell'art. 1460, c.c., di sospendere l'esecuzione della propria prestazione, anche mediante l'approntamento di idonei dispositivi quali (a titolo esemplificativo, ma non esclusivo) disattivazioni automatiche, rimozione di chiavi d'accesso, ecc. Il concedente si riserva la proprietà del materiale eventualmente prodotto fino all’integrale pagamento del prezzo.

5.8. Tutti i corrispettivi devono essere saldati anticipatamente prima dell’inizio della prestazione lavorativa. È possibile chiedere la dilazione del pagamento solo per contratti di sviluppo software (Soluzione A) con importi superiori a 1.000 € con un anticipo del 50% ed il restante da saldare subito prima della consegna.

6. Oggetto del contratto


6.1. Soluzione A – Contratto software

6.1.1. Il prodotto software fornito in base al contratto resta di proprietà esclusiva del concedente in ogni sua parte quale (a titolo esemplificativo, ma non esclusivo) il codice sorgente e la documentazione ed è tutelato dalle leggi italiane sul diritto di autore, dalle disposizioni dei trattati internazionali e da tutte le leggi nazionali applicabili; di conseguenza il cliente è tenuto a trattare il prodotto software come ogni altro materiale coperto da copyright.

6.1.2. Il concedente concede al cliente la licenza d'uso non trasferibile e non esclusiva del prodotto software e della relativa documentazione accessoria, mantenendo tutti i diritti di proprietà intellettuale, industriale e pubblicitaria sul prodotto software concesso in licenza; il cliente acquista invece la mera licenza d’uso del software.

6.1.3. Il cliente interessato ad acquisire i diritti sul software non espressamente stabiliti nel presente contratto, è tenuto a trovare un accordo con il concedente per la cessione dei diritti; l’eventuale accordo per la cessione dei diritti sarà oggetto di diverso e separato contratto.

6.1.4. Salvo deroga espressa, convenuta per iscritto tra i contraenti, il codice sorgente non è open source. Il possesso, l’installazione o l’utilizzo del software non trasferisce alcun titolo alla proprietà intellettuale del software ed il cliente non acquisirà alcun diritto sullo stesso ad eccezione di quelli espressamente stabiliti nel presente contratto.

6.1.5. Il prodotto software rimane in proprietà esclusiva del concedente. È fatto divieto al cliente di cederlo a terzi o darlo in sub-licenza a terzi o, comunque, di consentirne l'uso da parte di terzi, sia a titolo gratuito che oneroso: in difetto, il contratto si intenderà automaticamente risolto con decadenza del cliente dall'eventuale beneficio del termine per il pagamento del corrispettivo e con applicazione di penale pari al doppio del corrispettivo dovuto, ai sensi e per gli effetti dell'art. 1382, c.c.

6.1.6. Il cliente è responsabile della scelta del software, nonché della verifica della sua idoneità in relazione ad eventuali risultati che egli si sia proposto. Conferma di aver preso visione del software e di essere a conoscenza delle relative caratteristiche, avendone ben valutato le possibilità tecniche.

6.1.7. Il cliente dichiara di essere a conoscenza della presenza di sistemi di sicurezza, all'interno del software, che consentono di monitorare in qualsiasi momento il suo legale utilizzo. Tali sistemi possono custodire dati relativi all'utilizzo del software e possono comunicare con i sistemi informatici del concedente mediante qualsiasi forma di connessione.

6.1.8. Il concedente si riserva il diritto di impiegare dispositivi di bloccaggio, programmi di gestione della licenza, sistemi per controllare l'accesso al programma e l'integrità del codice. È fatto divieto al cliente di neutralizare completamente o parzialmente tali dispositivi. L'uso del software senza i previsti dispositivi o chiavi di accesso è proibito.

6.2. Soluzione B - Contratto di aggiornamento software

6.2.1. Il contratto di aggiornamento software comprende le seguenti attività:
  • Manutenzione correttiva: risoluzione di eventuali errori presenti nel software sin dall'inizio o introdotti da precedenti interventi di manutenzione;
  • Manutenzione adattiva: modifiche a seguito di cambiamenti nell’ambiente operativo del software;
  • Manutenzione perfettiva: modifiche, pianificate dal concedente, per migliorare le qualità del software, introdurre nuove funzionalità e migliorare le funzionalità esistenti.
In assenza di un contratto di aggiornamento software attivo il cliente non può usufruire del servizio. L’eventuale personalizzazione del software in base a specifiche del cliente non rientra nell’attività di aggiornamento; questa farà parte di diverso e separato contratto.

6.2.2. Il servizio di aggiornamento è garantito fino alla versione precedente rispetto all’ultima rilasciata.

6.3. Soluzione C – Contratto di assistenza

6.3.1. Il contratto di assistenza comprende le seguenti attività:
  • Assistenza e/o consulenza via ticket, email e telefono disponibile nei giorni feriali (Italia) da lunedì a venerdì dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00 (Central European Time UTC/GMT +1);
  • Assistenza remota per una migliore erogazione del servizio di assistenza. In tal caso il cliente dovrà garantire la possibilità di accesso ad un dispositivo dotato di adeguata connessione internet. Il servizio deve essere concordato nelle modalità operative tra i contraenti, ma in ogni caso il cliente dichiara di essere a conoscenza del fatto che tutti i dati presenti sul dispositivo potrebbero essere leggibili dal concedente.
In assenza di un contratto di assistenza attivo il cliente non può usufruire del servizio.

6.3.2. Il servizio di assistenza e consulenza non dà alcuna garanzia al cliente sulla priorità di intervento. Le richieste vengono evase secondo ordine di arrivo al meglio di quanto possibile.

6.3.4. Il cliente ha facoltà di assegnare la massima priorità alla sua richiesta acquistando l’opzione per l’assistenza prioritaria. L’opzione ha un costo determinato con riferimento ai prezzi di listino in vigore presso il concedente al momento della richiesta e garantisce l’intervento prioritario ed entro un massimo di 24 ore. Nel caso in cui ciò non avvenga, al cliente sarà rimborsato per intero il costo dell’opzione.

6.4. Soluzione D – Contratto di consulenza

6.4.1. Il contratto di consulenza comprende le seguenti attività:
  • Monitoraggio delle problematiche ed individuazione delle esigenze del cliente;
  • Definizione di processi standard finalizzati direttamente od indirettamente alla gestione del progetto;
  • Definizione di processi standard finalizzati alla gestione delle problematiche logistico/organizzative;
6.4.2. Stante la natura autonoma del contratto, il concedente non è assoggettato a vincoli di presenza o orario. Per esigenze di coordinazione e per una migliore realizzazione degli obiettivi, il concedente s’impegna in ogni caso a riferire con cadenza periodica (di norma settimanale) al cliente lo stato di avanzamento del proprio lavoro ed i risultati dell’attività svolta.

6.4.3. Il concedente, durante lo svolgimento dell’incarico, rimane libero di svolgere anche altri incarichi professionali o di altra natura anche per conto di terzi ai sensi dell’art. 2222, c.c.

6.4.4. Il concedente, ai sensi e per gli effetti dell’art. 2226, c.c., si libera dalla responsabilità per difformità e per vizi dell’opera stessa all’accettazione dell’opera da parte del cliente se questi erano noti al cliente o comunque riconoscibili e non occultati.

6.4.5. Il concedente si impegna a mantenere riservate tutte le notizie ed informazioni di cui verrà a conoscenza nell’esecuzione dell’incarico.

7. Divieti per il Cliente


7.1. Soluzione A – Contratto software

7.1.1. È fatto divieto al cliente di copiare o modificare il prodotto software, per intero o parzialmente. È tuttavia consentito al cliente di fare una copia di sicurezza a proprio uso esclusivo solo per finalità di backup a condizione che le copie continuino a rispettare tutti i termini del presente contratto.

7.1.2. È inibita al cliente la facoltà di decodificare, decompilare, deoffuscare o disassemblare il prodotto software, così come la facoltà, a titolo esemplificativo ma non esclusivo, di cancellare nomi, marchi, indicazioni di copyright.

7.1.3. È fatto divieto al cliente di realizzare opere derivate basate, seppur in minima parte, sul software.

7.1.4. È fatto divieto al cliente l’utilizzo del software per intraprendere o permettere ad altri di impegnarsi in qualsiasi attività illegale e violare i diritti di terzi.

8. Durata del contratto


8.1. Questo contratto è effettivo a decorrere dal momento della stipula e rimarrà valido fino a diversa comunicazione di una delle parti. Quanto previsto dagli articoli “Oggetto del contratto” e “Divieti per il cliente” di questo contratto resterà valido anche dopo eventuale scadenza, risoluzione, recesso.

8.2. Il presente contratto si risolve di diritto, ex art. 1456 c.c., autorizzando il concedente a interrompere i servizi senza preavvisi qualora il cliente ceda in tutto o in parte i prodotti o i servizi a terzi, senza il preventivo consenso scritto del concedente, non provveda al pagamento, sia sottoposto o ammesso a una procedura concorsuale; Il concedente ha inoltre il diritto di intraprendere azioni legali qualora uno o più dei predetti punti gli cagionasse.

9. Limiti di garanzia


9.1. Il concedente non garantisce che il prodotto software soddisfi le esigenze del cliente, né assume alcuna responsabilità derivante da danni diretti o indiretti causati dall'installazione. Il cliente è pertanto responsabile della scelta, dell'installazione e dell'utilizzazione del prodotto software e hardware, nonché dei risultati ottenuti.

9.2. Il concedente garantisce l'integrità del supporto su cui è memorizzato il software (CD, DVD, disco fisso, soluzioni di backup) per il periodo di sei mesi con decorrenza dalla data della consegna del prodotto stesso. Per i beni prodotti da terzi, la garanzia riguarda esclusivamente la perfetta identità del bene fornito rispetto a quello prodotto dal fabbricante.

9.3. Il cliente è tenuto, a pena di decadenza, a comunicare per iscritto qualsiasi reclamo o rilievo entro e non oltre 8 giorni dalla consegna.

9.5. Il cliente è tenuto a fornire piena collaborazione per consentire l'eliminazione dei vizi o la sostituzione del prodotto difettoso e a collaborare nei limiti delle sue possibilità per l'identificazione dei difetti e per la loro eliminazione, a scanso di perdita della garanzia.

9.6. L'utilizzo non conforme alle prescrizioni del produttore e la conservazione non adeguata dei prodotti, così come l'esecuzione di interventi o riparazioni da parte di terzi non autorizzati, comportano la decadenza dalla garanzia.

9.7. I prodotti forniti non sono coperti da garanzia per i vizi e i difetti derivanti da normale usura, da traumi, da uso e conservazione non appropriati, da calamità naturali o da anomalie della rete di alimentazione. Rientrano nel concetto di calamità le situazioni anormali relative alla temperatura, umidità, presenza di polvere, campi magnetici anomali, ecc.

10. Responsabilità


10.1. La responsabilità del concedente a qualsiasi titolo derivante dall'esecuzione del presente contratto, sussisterà solo nei casi di dolo o colpa grave, anche per fatti addebitabili da dipendenti o ausiliari. Il limite massimo dell'indennizzo dovuto dal concedente per eventuali danni è, comunque, limitato al medesimo importo del corrispettivo pagato per l'utilizzo dei prodotti, con esclusione di qualsiasi ulteriore indennizzo.

11. Forma del contratto


11.1. Eventuali integrazioni o patti difformi dalle clausole del presente contratto dovranno essere, a pena di inefficacia, stipulati per iscritto, mediante sottoscrizione del legale rappresentante della concedente ovvero di un suo procuratore autorizzato.

11.2. L'eventuale tolleranza del concedente in relazione al mancato rispetto da parte del cliente di una o più clausole contrattuali non comporta rinuncia a far valere il relativo diritto.

11.3. L'eventuale nullità di una o più clausole contenute nelle presenti condizioni di contratto non comporta la nullità delle restanti clausole.

12. Foro competente


12.1 Il Foro di Pescara è competente in via esclusiva per la risoluzione di qualsiasi controversia attinente al presente contratto.